Banca d’Italia

E’ la banca centrale italiana. Dal 1926 è l'unico istituto di emissione di carta monetaria e nel 1983 si è trasformata in istituto di diritto pubblico.

La Banca d’Italia è tenuta a divulgare dati e informazioni all’insegna della massima trasparenza e conservare una forte autonomia nei limiti delle direttive nazionali.
 

Le attività principali di Bankitalia sono le seguenti:

  • il controllo del riciclaggio di denaro (antiriciclaggio).
  • la sorveglianza sui mercati finanziari e monetari e sul sistema dei pagamenti;
  • la vigilanza e la regolamentazione delle funzioni svolte da istituti bancari, intermediari finanziari, Istituti di Moneta Elettronica e intermediari non bancari;
  • l’analisi dello stato economico del Paese e la diffusione delle relative informazioni, anche tramite la Relazione annuale del governatore;


Banca d’Italia ha il suo fulcro nell’Amministrazione Centrale, con sede a Roma e detiene le principali funzioni strategiche ed operative dell’istituto.

La rete di Filiali – suddivise in Sedi e Succursali – si estende su tutto il territorio nazionale e si occupa, a livello locale, di gran parte delle attività di analisi e vigilanza sopra elencate.
Esistono infine tre Delegazioni estere di Bankitalia a Tokyo, Londra e New York, le quali mantengono i rapporti con gli enti internazionali e con le istituzioni finanziare di quei Paesi.

 

 

Trova il miglior mutuo e risparmia

Glossario mutui